Loading...

Sindrome metabolica: cos’è, come si manifesta e come si cura

sindrome metabolicaLa sindrome metabolica è causata da un gruppo di fattori collegati a sovrappeso e obesità. Queste caratteristiche alzano la  probabilità che il paziente soffra di malattie cardiache, diabete e ictus. Milioni di persone nel mondo hanno la sindrome metabolica e più il numero di obesi e persone sovrappeso sale, più gli affetti da questa sindrome aumenteranno.

Le cause principali della sindrome metabolica sono:

  • Trigliceridi troppo alti;
  • Girovita molto largo;
  • Colesterolo buono basso e colesterolo cattivo alto;
  • Ipertensione;
  • Glicemia alta;
  • Soggetto fumatore;
  • Età avanzata;
  • Razza (purtroppo asiatici e popolazioni ispaniche sono più soggette alla sindrome);
  • Predisposizione genetica.

Se sono presenti uno o più di questi fattori, le probabilità di incorrere in infarti, ictus e diabete salgono. La sindrome metabolica è legata soprattutto a sovrappeso e all’obesità o anche ad una bassa o nulla attività fisica. La sindrome metabolica è inoltre collegata al metabolismo e all’insulino-resistenza.

Nei casi di insulino-resistenza il corpo non può scindere gli alimenti in glucosio e le cellule non rispondono all’ insulina. In questo modo il glucosio non può nutrire le cellule. Il corpo rilascia quindi più insulina e alza troppo sia i livelli di insulina che quelli di glucosio nel sangue. Questo è da considerarsi uno stato di pre-diabete.

Diagnosi e terapia

In genere la diagnosi parte dal controllo fisico del paziente. Il medico misura il girovita e, se è più di 90 centimetri per le donne e  più di 100 centimetri per gli uomini, bisogna iniziare a cercare altri fattori di rischio. Si controllerà la storia della famiglia per cercare altri casi di sindrome metabolica e si faranno le opportune analisi del sangue.

Nel caso in cui soffriate di sindrome metabolica, dovrete necessariamente optare per un cambiamento repentino e totale dello stile di vita. Nella maggior parte dei casi è necessario anche assumere farmaci specifici che tengano a bada i sintomi e la patologia. Fondamentale è l’attività fisica che permette di perdere peso e abbassare i rischi. È necessario anche smettere di fumare.

Svolgete almeno mezz’ora al giorno di attività fisica, camminate, correte o saltate la corda, fate qualsiasi cosa vi permetta di bruciare grassi e calorie e riattivare la circolazione. Così facendo perderete peso e abbasserete la pressione sanguigna, evitando il rischio di ipertensione e allontanando gradualmente il rischio di infarti e ictus.

Se avete bisogno di un aiuto, il medico vi prescriverà medicinali contro l’ipertensione per tenere ulteriormente la situazione sotto controllo. Cercate di preferire sempre uno stile di vita sano, controllatevi periodicamente e non trascurate mai alcun sintomo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons