Loading...

Smettere di Fumare: ci sono Effetti Collaterali?

fumareSmettere di fumare è sempre un’ottima idea. Ci permette infatti, su un arco di tempo non troppo lungo, di andare a recuperare molto di quello che avevamo perso a livello di salute e di tornare, una volta per tutte, a respirare a pieni polmoni.

Quello che però ci preme raccontarvi in questo articolo è la presenza o meno di presunti effetti collaterali dovuti all’abbandono della sigaretta. Ce ne sono? E come possiamo rapportarli con la decisione di smettere, una volta per tutte, di fumare?

Sì, ci sono effetti collaterali

Quando ci riferiamo agli effetti collaterali dello smettere di fumare, ci riferiamo principalmente a quelli che sono gli effetti tipici di chi smette con una sostanza che da dipendenza. Tra i più comuni troviamo:

  • Nervosismo;
  • Sudore;
  • Difficoltà nel concentrarsi;
  • Desiderio irresistibile (o quasi) di accendersi una sigaretta;
  • Irritabilità;
  • Attacchi di fame improvvisa;
  • Tic alle labbra;
  • Difficoltà nel riposo.

Si tratta di una serie di effetti collaterali che non sono comuni soltanto per chi ha lasciato le sigarette, ma più in generale per chi ha abbandonato una dipendenza.

Il problema dell’ingrassamento

Collegato al fatto di smettere di fumare c’è anche l’annoso problema dell’ingrassamento. Nonostante continuiamo ad insistere che sia il caso di smettere di fumare, qualunque sia la vostra situazione di peso, dobbiamo anche ammettere che la possibilità di prendere peso, effettivamente c’è e non dovrebbe essere ignorata. Siamo davanti infatti ad un problema che è causato da un duplice ordine di cause:

  • Da un lato la nicotina ha un blando effetto termogenico, nel senso che aiuta il metabolismo a funzionare a ritmi leggermente più alti.
  • Dall’altro c’è il senso di fame, che viene soppresso leggermente dalle sigarette e che, una volta che si è smesso di fumare, tornerà ad aggredire con più frequenza.

Si tratta dunque di un problema più che concreto.

Conviene comunque smettere

Nonostante gli effetti collaterali piuttosto importanti, conviene comunque smettere di fumare, tenendo conto anche del fatto che, in genere, si tratta di sintomi ed effetti che tendono a sparire nel giro di 2–4 settimane e che dunque vale la pena di affrontare dato che il risultato sarà quello di essersi liberati, una volta per tutto, dalle sigarette.

Quindi un po’ di coraggio e via, verso il nostro cammino che ci riporterà a vivere nella salute, lontano dalle bionde che ci stavano uccidendo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons