Loading...

Sonnolenza eccessiva: cosa succede al nostro corpo?

La sonnolenza è un disturbo tipico dell’alterazione del ritmo sonno-veglia che consiste nella difficoltà di rimanere svegli in momenti della giornata in cui non si dovrebbe dormire, ed a volte si verifica anche in caso di un giusto riposo notturno.

Si tratta di una patologia fastidiosa che colpisce molti individui e che nelle sue forme più gravi può compromettere loro le normali attività quotidiane, in virtù delle manifestazioni di questa problematica.

In alcuni casi coloro che soffrono di una sonnolenza eccessiva, oltre ad avere il frequente bisogno di dormire, vanno incontro anche a costante mancanza di forze, narcolessia, allucinazioni e paralisi nel sonno.

Le principali cause

Stabilire i motivi che sono dietro al presentarsi di sonnolenza diurna non è semplice poichè i fattori che possono determinarla sono molteplici.

Alcuni di questi sono legati ad altre patologie che affliggono già il paziente come l’insufficienza renale, l’anemia, diverse patologie neurologiche e ad alcune forme di malattie infettive, ma in altri casi i motivi non sono per nulla correlati ad altre patologie.

Ad esempio è il caso dei cambi di stagione, essi influenzano notevolmente il nostro riposo e possono procurare la sonnolenza diurna al pari di come fanno specifici stati psicologici, come depressione, ansia o stress.

Da non sottovalutare sono anche i possibili effetti indesiderati di alcuni farmaci che scatenano nel nostro organismo uno stato di quiete dei normali processi fisiologici.

In questo campo rientrano poi anche l’eccessivo consumo di alcol e la dipendenza da sostanze stupefacenti.

Come combatterla?

Per cercare di ridurre o eliminare la sonnolenza non ci sono dei veri e propri rimedi o terapie farmacologiche dalla comprovata efficacia ma si deve piuttosto fare attenzione ad alcuni comportamenti consigliati.

Bisognerebbe cercare di mantenere il corpo in movimento prediligendo sport che coinvolgano anche la mente ed evitando le routine di allenamento monotone.

Va poi data una grande importanza al riposo notturno cercando di favorirlo per recuperare il normale ritmo. Per cui niente tv in camera, pasti serali leggeri, e attività rilassanti prima di coricarsi e dire no tutte le bevande eccitanti come tè, caffè o energy drink a vantaggio di tisane ed infusi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons