Loading...

Sport all’aperto anche in inverno senza rischi

Per chi ama fare attività sportiva, o anche semplicemente per chi si trova ad avere necessità di fare del movimento, ma trova la palestra un’alternativa noiosa, lo sport all’aperto, che sia camminata in montagna, corsa nel parco o una partita a tennis rappresenta sicuramente una valida alternativa.

Tuttavia non sempre questo risulta possibile, e se durante la primavera e la bella stagione, le occasioni in cui siamo bloccati dall’uscire a causa del cattivo tempo sono sporadiche, in autunno e soprattutto inverno anche a causa delle temperature più basse, questi impedimenti possono diventare più che frequenti.

Piccoli accorgimenti

Non dobbiamo tuttavia scoraggiarci, con le dovute accortezze e la corretta preparazione per la nostra uscita sportiva, non avremo problemi a praticare la nostra attività preferita all’aria aperta anche in inverno, potrebbero anzi addirittura esserci dei vantaggi.

Sapevate ad esempio che muoversi con temperature più basse porta a bruciare più calorie? Se avete qualche chiletto da eliminare avete scelto bene!

Vediamo ora come prepararci al meglio.

Prima di iniziare qualsiasi tipo di sport, e questo vale in qualsiasi momento dell’anno si decida di iniziare, si deve assolutamente avere un parere medico sul nostro stato di salute per orientarci anche nella scelta.

Appurato che stiamo bene e possiamo iniziare, dobbiamo porre particolare attenzione a ciò che indossiamo, se in estate pantaloncini e maglietta possono andar bene un po’ per tutto, in inverno è necessario “vestirsi a cipolla”, cercando di usare tessuti adatti alla stagione.

Non dobbiamo dimenticarci delle estremità del nostro corpo, vanno adeguatamente coperti piedi, mani e capo, quindi via libera a calzini alti, guanti e copricapi. Troviamo ovviamente questo tipo di capi appositamente studiati per lo sport anche a prezzi modici.

Attenzione: riscaldamento e stratching

Fondamentale è poi praticare del riscaldamento al coperto prima di uscire, in modo da non traumatizzare il nostro corpo con lo shock termico, riscaldamento da continuare per qualche minuto ancora anche all’aperto prima di iniziare con l’attività più intensa.

Discorso simile va fatto a fine attività, non ci si deve mai fermare all’improvviso specie se al freddo, possiamo diminuire l’intensità gradualmente fino a rientrare al coperto e terminare lo stretching.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons