Loading...

Stenosi Uretrale: sintomi, cause e cure

stenosi uretraleLa stenosi uretrale è una patologia, o meglio una condizione, che prevede un inspessimento del canale uretrale a causa di una cicatrice, che è causata da una lesione e che può addirittura causare l’impossibilità della minzione, col flusso dell’urina che può essere completamente interrotto.

Vediamo insieme quali sono le cause, gli sviluppi e le possibili terapie per risolvere questo problema.

Le cause

La stenosi uretrale è un restringimento che viene causato da una lesione dell’uretra. Tra le cause dunque compaiono principalmente patologie che possono appunto causare una lesione del tratto uretrale, per quanto piccole che siano:

  • Infezioni dell’uretra;
  • Traumi da urto;
  • Ischemia uretrale;
  • Lichen sclerosus.

Si tratta di un gruppo di patologie che sono molto comuni e che quasi ognuno si trova a fronteggiare almeno una volta nella vita. Non sempre queste patologie si risolvono in lesioni e dunque in possibile stenosi.

Gli uomini sono più colpiti delle donne, con 1 caso ogni 200 persone di sesso maschile oltre i 55 anni di età.

Quali sono i sintomi della stenosi?

I sintomi della stenosi sono piuttosto tipici e permettono al medico esperto di riconoscere anche durante una normale visita la presenza del problema:

  • Il flusso urinario si fa molto più debole;
  • La vescica tende a rimanere piena;
  • L’urina continua a gocciolare al termine della minzione;
  • Il flusso non è dritto, ma curva verso un lato o un altro;
  • Si va al bagno più spesso;
  • Ritenzione urinaria.

In presenza di questo tipo di sintomi, in genere si tende a considerare come possibile la presenza di stenosi uretrale.

Come si può intervenire

Si può, anzi si deve intervenire in relazione all’entità del problema. In caso di blocco completo della minzione è necessario intervenire d’urgenza, con un sondino graduale che sia in grado, in prima istanza, di riaprire l’uretra e permettere la minzione.

Se il problema non è e invece urgente, si può procedere con l’inserimento di dilatatori, a spessore crescente, che riporteranno l’uretra ad un diametro sufficiente per una minzione corretta.

Quando il problema invece risulta impossibile da correggere con l’utilizzo di dilatatori, è necessario ricorrere ad un complicato intervento chirurgico, che prevede l’apertura dell’uretra e la correzione della stenosi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons