Loading...

Superbatteri: questa la vera minaccia per l’umanità

batteri resistenti agli antibioticiIl cancro non sarà più la maggiore minaccia per gli uomini. A rimpiazzarlo arriveranno infatti dei superbatteri, resistenti praticamente ad ogni agente antibiotico, che stanno già mietendo vittime tra i bambini indiani. Si tratta di un annuncio estremamente preoccupante quello delle autorità sanitarie, che chiedono all’industria farmaceutica di tenere in debita considerazione l’evoluzione dei batteri, che con il passare delle generazioni si fanno sempre più resistenti agli agenti con i quali venivano trattati abitualmente.

Un survival of the fittest che permette a talune famiglie di batteri di riprodursi e di trasmettere geni che gli permettono di essere resistenti agli antibiotici convenzionali, rendendo di fatto incurabili le patologie di cui si fanno portatori. Una notizia di gravità estrema, che mette una seria minaccia sulle condizioni di salute delle popolazioni, soprattutto quelle dei paesi più poveri.

Anche l’Europa non sembra essere al riparo da questo tipo di problematica. Secondo gli studi sono circa 50.000 le morti causate nel Vecchio continente dai batteri super-resistenti, ed è un numero che potrebbe decuplicarsi nei prossimi 30 anni, se non saranno presi provvedimenti.

Un quadro particolarmente fosco e che rimette in gioco oltre 150 anni di ricerca medica e farmacologica, una ricerca che sembrava aver messo l’umanità al riparo da tantissimi agenti patogeni e che oggi potrebbe mostrarsi insufficiente per combattere le minacce che arrivano dal presente e dal futuro.

L’Inghilterra ha già riunito una commissione per lo studio del problema, e presto sarà seguita da altri paesi europei, che dovranno approntare un piano per evitare di arrivare impreparati all’impatto con questi super-batteri, i nuovi nemici dell’uomo che cominceranno, se non saranno individuate soluzioni, ad essere una minaccia molto più mortale del cancro, che è ad oggi la prima causa di morte in Europa e in America.

Sotto accusa anche gli antibiotici per gli allevamenti

Ad essere parzialmente responsabili della situazione sono anche le abnormi dosi di antibiotici che vengono in genere somministrate agli animali da allevamento, per permettergli di superare patologie che altrimenti potrebbero decimare gli allevamenti stessi.

Una pratica però che, avvisano i veterinari e i medici, ha sicuri effetti collaterali, come quelli che si stanno riscontrando proprio nel caso dei super-batteri. Un vicolo cieco senza via d’uscite se non si cambierà marcia, e se non si comincerà, soprattutto in occidente, a consumare le medicine con raziocinio, soprattutto quando si tratta di potenti antibiotici.

Il prezzo del far finta di niente è sotto gli occhi di tutti: mezzo milione di morti l’anno entro i prossimi trent’anni nella sola Europa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons