Loading...

Tachicardia Sinusale: sintomi, cause e terapia

tachicardiaQuando parliamo di tachicardia sinusale, ci riferiamo ad uno speciale stato medico/patologico durante il quale la frequenza dei battiti cardiaci è al di sopra dei 100 al minuto.

Non si tratta di una patologia vera e propria, ma piuttosto di quella che è una condizione che può essere determinata da diversi fattori.

Vediamo insieme di conoscerla, di sapere se è il caso di preoccuparsi e soprattutto se ci sono possibilità di cura, o meglio metodi per tornare al battito cardiaco stabile.

Le possibili cause

La tachicardia sinusale può essere determinata da tre gruppi di fattori:

  • Innanzitutto i fattori di tipo fisiologico: si tratta di fattori che in genere non possono essere prevenuti e includono lo sforzo fisico e mentale, la reazione emotiva e le condizioni di particolare stress mentale.
  • I fattori di tipo patologico sono invece legati in genere alla febbre, all’ipertiroidismo, all’ipossiemia, all’ipotensione, all’emorragia e/o all’insufficienza cardiaca.
  • I fattori di tipo farmacologico sono in genere legati all’abuso di alcol, tabacco, caffè e prodotti in genere contenenti caffeina, come gli energy drink.

Quali problemi possono causare?

In genere fino al raggiungimento dei 180–200 battiti al minuto, non ci sono problemi per il cuore. Al di sotto della soglia si cerca di attaccare, quando possibile, la causa, mentre al di sopra della soglia ritenuta di guardia, si preferisce intervenire con farmaci che siano in grado di rallentare il battito cardiaco.

Ci sono possibili cure?

Non si tratta di una patologia, ma piuttosto del risultato di alcune condizioni specifiche (che abbiamo elencato sopra). Per questo motivo, nell’approntare una strategia terapeutica, si deve tenere per forza conto di quella che è la causa possibile della tachicardia:

  • Poco o nulla si può nei confronti delle cause che sono fisiologiche, se non andare ad aggredire quelli che sono i potenziali fattori di sforzo eccessivo e di stress.
  • Per quanto riguarda invece i fattori di carattere patologico, si dovranno individuare terapie in grado di andare a rimuovere o comunque a contenere la patologia che ha causato la tachicardia sinusale.
  • Lo stesso vale per le cause di tipo farmacologico legate agli abusi di determinate sostanze. Per far rientrare la tachicardia sarà necessario andare ad eliminare completamente l’assunzione di sostanze che determinano la presenza della tachicardia stessa. Niente più caffè, niente più alcol, niente più energy drink.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons