Loading...

Tecarterapia: cos’è e per cosa si usa

tecarterapiaLa tecarterapia è un innovativo tipo di fisioterapia per la cura di patologie traumatologiche non chirurgiche, per la cura dei traumi ai tessuti e per la cura delle patologie osteoarticolari.

Questo tipo di terapia va fatta in centri specializzati riconosciuti (non fatevi ingannare da chi si spaccia terapista, controllate sempre qualifiche e storico del vostro massaggiatore). Questo tipo di terpia trasferisce energia ai tessuti traumatizzati grazie alle correnti di spostamento.

La cura riporta le cellule e i tessuti al loro stato normale, ripristinandone le caratteristiche e rafforzandone la capacità di ripararsi.

Come avviene una seduta?

Il trattamento avviene manualmente ed è simile ad un massaggio. Il massaggiatore non utilizza strumenti per non eliminare i benefici della manipolazione diretta.

Grazie al massaggio si riattiva la microcircolazione:

  •  Linfatica;
  • Sanguigna.

I benefici della tecarterapia

La terapia da subito sollievo grazie alla sua azione analgesica, drena i liquidi in eccesso nei tessuti, ristabilisce la normale temperatura, ha azione antinfiammatoria ed elimina gli edemi.

È possibile ripetere la terapia più volte nello stesso giorno ed è persino utile per eliminare alcuni piccoli inestetismi, come la cellulite. La tecarterapia aiuta anche gli sportivi professionisti a recuperare in fretta e a riprendere l’attività sportiva al meglio.

Grazie alla tecarterapia si ristabilisce il normale metabolismo delle cellule e dei tessuti.

Su quali parti del corpo è efficace?

La tecarterapia aiuta a curare i problemi su diverse parti del corpo e, se avete subito un trauma alla colonna, alle mani o alle spalle, alle anche, alle caviglie o alle ginocchia, la tecarterapia potrà aiutarvi a recuperare.

Questo tipo di massaggio agisce anche su patologie come:

  • Stati dolorosi o infiammatori;
  • Problemi osteoarticolari;
  • Problemi muscolari;
  • Lombosciatalgia;
  • Tunnel carpale;
  • Fascite;
  • Lombalgia;
  • Lesioni dovute a fratture;
  • Inestetismi.

Alcuni accorgimenti sono da riservarsi a pazienti che hanno un pacemaker impiantato e alle donne in dolce attesa.

Se avete bisogno di una tecarterapia, chiedete al vostro fisioterapista in quali centri più vicini a voi è possibile seguire la terapia.

Se avete subito anche un piccolo trauma a tessuti e articolazioni che ancora vi affligge, non tenetevi il dolore. Optate per questo metodo di cura naturale, semplice, innovativa ed efficiente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons