Loading...

Tiroide Autoimmune: sintomi e rimedi

tiroideLa tiroide di Hashimoto è una malattia autoimmune. Questo vuol dire che si tratta di una patologia che viene causata da una reazione smisurata del nostro sistema immunitario e non, piuttosto, da un’infezione virale o batterica o da un problema endocrino come è in genere il caso della tiroide di altro tipo.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche, le cause e le possibili terapie di questa patologia.

La particolarità dell’Hashimoto: le cause

Quando parliamo di Tiroide di Hashimoto ci riferiamo ad una tipologia piuttosto singolare di tiroide, che è scatenata da una reazione eccessiva del nostro sistema immunitario, che va ad attaccare la nostra tiroide causando un’infiammazione.

Si tratta di una delle più rare tra le forme croniche di tiroide e con croniche intendiamo il fatto che, nonostante i farmaci tesi a controllarne le manifestazioni, rimarrà con noi, purtroppo, per tutta la vita.

E quindi? Non esiste una terapia?

La terapia che viene consigliata per i pazienti che soffrono di tiroide di Hashimoto è a base di ormone tiroideo (la l-tiroxina) solo però per quelli che sono affetti, a causa di questa patologia, da ipotiroidismo concomitante.

Nel caso in cui invece la tiroide cronica autoimmune non dovesse comunque causare ipotiroidismo rilevabile, non sarà necessario alcun tipo di farmaco o di terapia.

Come si manifesta?

L’infiammazione della tiroide che è causata da questo tipo di patologia cronica si manifesta, nei casi più comuni, con ipotiroidismo. Questo significa che saremo in presenza di tutti i sintomi propri di questa condizione patologica, vale a dire:

  • Sensazione di freddo diffuso;
  • Stanchezza;
  • Miastenia;
  • Pelle secca;
  • Problemi alla memoria;
  • Stati psicologici di depressione;
  • Stitichezza e stipsi.

I sintomi sono, come avrete potuto valutare, piuttosto variegati e quindi difficilmente collegabili, istantaneamente e facilmente, con l’ipotiroidismo.

E la diagnosi?

La diagnosi della tiroide di Hashimoto non può prescindere dall’individuare prima l’ipotiroidismo, per poi individuare, escludendo le altre cause dell’ipotiroidismo, l’origine autoimmune della problematica.

Dovrete rivolgervi ad un bravo endocrinologo, dopo aver svolto quelli che sono i test di rito tesi ad individuare la presenza adeguata di ormone tiroideo nel nostro corpo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons