Loading...

Transferrina alta e bassa: la guida completa

transferrinaLa transferrina è una sostanza molto importante per il nostro organismo in quanto si occupa di trasportare il ferro ai vari tessuti attraverso la circolazione sanguigna.

In questo articolo parleremo proprio degli esami del sangue per la transferrina, di cosa succede quando i valori di questo parametro sanguigno risultano troppo alti o troppo bassi rispetto ai suoi valori di riferimento.

Che cos’è la transferrina?

La transferrina, quindi, è una sostanza che si trova nel flusso ematico e che si occupa del trasporto di uno dei minerali più importanti per il nostro organismo: il ferro.

Il fegato si occupa della produzione e della modulazione di questa proteina. Infatti, se ad esempio l’organismo ha scorte di ferro maggiori, il fegato produrrà quantità più elevate di transferrina e viceversa.

Di conseguenza la transferrina che si trova nel sangue può essere libera (ossia non legata a nessun tipo di sostanza) oppure satura (quando è legata al ferro di trasporto). Per questo motivo spesso l’esame della transferrina viene associato ad altri esami, come la TIBC.

Quali sono i valori di riferimento per la transferrina?

Generalmente, i valori di riferimento della transferrina, per uomini e donne, sono compresi tra i 240 e i 358 mg/dl. Ma ricorda che questi valori possono variare in base al laboratorio a cui ti riferisci. Perciò ti consigliamo di dare importanza solo ai valori riportati sul tuo referto.

Cosa succede quando i valori di transferrina sono troppo alti?

Se i valori della transferrina sono più alti del normale, si tratta di una condizione di ipertransferrinemia e di solito è associata alle seguenti condizioni in cui aumenta il fabbisogno del ferro:

  • Presenza di un’emorragia;
  • L’individuo si trova in pieno periodo di sviluppo;
  • Anemia sideropenica;
  • Presenza di una gravidanza;
  • Assunzione di alcuni farmaci (ad esempio i contraccettivi orali).

Cosa succede quando i valori di transferrina sono troppo bassi?

Se invece i valori sono troppo bassi, si tratta di una condizione di ipotransferrinemia e può essere associata alle seguenti condizioni:

  • Malfunzionamento epatico e/o renale;
  • Carenza di proteine;
  • Malnutrizione;
  • Presenza di uno stato infiammatorio;
  • Emocromatosi;
  • Assunzione di determinati farmaci (come ACTH).

In entrambi i casi è necessario che porti il tuo referto dal medico in modo tale che possa fare altri esami per arrivare alla diagnosi giusta e prescriverti la terapia adeguata.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons