Loading...

Tumore benigno e tumore maligno: quali sono le differenze?

tumore benignoI tumori benigni e i tumori maligni hanno delle differenze sostanziali, ma in nessun caso vanno trascurati. Che si tratti di un tumore benigno o di uno maligno non bisogna mai prendere il problema alla leggera.

Nell’articolo di oggi parleremo della differenza tra queste due patologie cercando di aiutarvi a chiarire i vostri dubbi. Come sempre ricordiamo di consultare un medico in caso notiate sintomi riconducibili a malattie di questo tipo.

Tumore maligno e tumore benigno: le differenze

Innanzitutto la differenza sta nei termini: la parola ”tumore” può riferirsi sia ad un tumore maligno che ad uno benigno, mentre la parola ”cancro” si riferisce solo ad un tumore di tipo maligno.

Un tumore provoca la formazione di cellule anormali che crescono in maniera incontrollata. Quando c’è un tumore, i geni che controllano la riproduzione delle cellule non funzionano correttamente.

La differenza tra maligni e benigni sta nella riproduzione cellulare. Nel caso di tumore benigno, le cellule mutate restano nella zona colpita, ma nel caso del tumore maligno, si possono espandere anche ad altri organi formando metastasi.

I tumori maligni, inoltre, sono spesso causa di morte nei pazienti affetti, soprattutto nel caso in cui le metastasi arrivino al cuore o al cervello. Al contrario i tumori benigni spesso non rappresentano un problema grave se curati adeguatamente.

Per fortuna al giorno d’oggi si riesce ad intervenire in tempo anche sui tumori maligni migliorando la prognosi dei pazienti e minimizzando i decessi. La chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia in alcuni casi rappresentano cure vincenti contro i tumori maligni.

I tumori maligni si dividono in diverse famiglie. I carcinomi, ad esempio, si sviluppano nei polmoni, nel colon, nell’utero, nella prostata dell’uomo o nelle mammelle. I sarcomi colpiscono i tessuti molli e i vasi mentre la leucemia interessa il sangue.

Esistono diversi tipi anche di tumori benigni. Ad esempio i fibromi all’utero, o i polpi al naso, le cisti alle ovaie o gli angiomi sono tutti tumori benigni, anche molto comuni. Con alcuni tipi di tumori benigni si può vivere tranquillamente senza mai accorgersene, mentre nel caso dei tumori maligni, questo non avviene e devono essere trattati al più presto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons