Loading...

Turkesterone: fa male?

Il turkesterone è un integratore derivato dalla pianta Ajuga turkestanica (da cui appunto deriva il nome). 

Nelle piante in generale il turkesterone ha la funzione di limitare il diffondersi di alcuni parassiti, mentre in insetti e crostacei regola i processi di muta e metamorfosi

Gli effetti sui mammiferi, sprovvisti del recettore necessario all’attivazione dell’ormone, non sono ancora stati verificati. Sull’uomo, invece, sembrerebbe agire sui recettori degli estrogeni, accrescendo i muscoli e aumentando la forza.

Funziona?

Sono stati pubblicati moltissimi studi a riguardo e il dibattito è ancora aperto: nel 2006 non si è riscontratoalcun effetto significativo sulla costituzione del corpo e nemmeno benefici negli allenamenti per la forza resistente. 

Al contrario studi condotti nel 2019, finanziati dalla WADA e condotti dall’Università Sportiva Tedesca, hanno dimostrato un effettivo accrescimento della massa muscolare e quindi un miglioramento delle prestazioni, specialmente negli esercizi su panca piana.

Come viene utilizzato?

Il turkesterone viene usato anche nel trattamento di animali OGM. Questo ormone, infatti, risulta utile per controllare le manifestazioni di geni aggiunti ed è un ottimo modo per determinare la loro corretta assimilazione. 

Si può ricavare dalla dieta?

L’uomo non è in grado di assimilare il turkesterone dagli alimenti: solo gli insetti allo stato larvare hanno la capacità di produrre turkesterone. Tuttavia una volta diventate adulte, perdono quasi interamente questa capacità facendo risultare inutile integrare nella dieta insetti adulti. 

Inoltre può essere pericoloso consumare larve crude e non c’è sicurezza che il turkesterone possa resistere alla cottura. 

Precauzioni

Il turkesterone è un integratore per certi versi sconosciuto: la scienza non è ancora in grado di fornire indicazioni sulla giusta dose da assumere. Certamente età e salute sono fattori determinanti, ma è sempre buona norma consultare il parere di un medico e seguire le disposizioni riportate sulla confezione. 

Effetti collaterali e controindicazioni sono anch’esse sconosciute.

Si sconsiglia l’assunzione a donne incinte o in allattamento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons