Loading...

Uricemia Alta: sintomi, cause e rimedi

acido uricoQuando parliamo di uricemia, ci riferiamo ad un valore delle analisi del sangue che indica, univocamente, la quantità di acido urico appunto nel sangue. Si tratta di un acido che viene formato nel fegato e che, almeno in condizioni di buona salute, dovrebbe venire filtrato dai reni.

Come si misura?

La misurazione dell’uricemia avviene a digiuno, con un test del sangue specifico. Si tratta di un test che in genere viene indicato dal medico quanto il paziente mostra alcuni sintomi di cui andremo a parlare tra pochissimo.

I sintomi di tassi troppo alti di uricemia

I sintomi troppo alti di uricemia nel sangue sono quelli che troviamo tra poco:

  • Fatica, anche dopo essersi appena riposati;
  • Stress psichico, che può sfociare anche in un esaurimento nervoso;
  • Dolori alle articolazioni, di qualunque tipo.

I valori normali

I valori normali di uricemia per un adulto si aggirano intorno:

  • Ai 4–8 mg/dl per gli uomini;
  • Ai 4–7 mg/dl per le donne.

Si può parlare di uricemia alta quando questi valori superano i 7mg nell’uomo e i 6,5 nella donna.

Perché l’uricemia si alza?

Ci sono diversi fattori che possono contribuire ad un innalzamento dell’uricemia. In primis può essere causa dell’alimentazione: chi consuma troppa carne rossa, frattaglie, animali selvatici e frutti di mare può avere valori decisamente più alti della norma.

In genere il grosso dei problemi di uricemia alta possono essere ricondotti all’alimentazione o ad un funzionamento non ottimale dei reni.

Quali possono essere le conseguenze di uricemia alta?

L’uricemia alta può essere uno dei fattori scatenanti della gotta, una malattia che è causata dai cristalli di acido urico che vanno ad innestarsi nelle articolazioni e anche nel tessuto di tipo connettivo. È per questo motivo che tra i sintomi dell’uricemia troviamo proprio il dolore alle articolazioni.

Come si può tenere sotto controllo?

Innanzitutto cambiando dieta e cercando di ridurre gli alimenti di cui vi abbiamo parlato poco fa. Diverso il discorso invece per quanto riguarda chi ha problemi ai reni. In quel caso il medico, accertata l’assenza di problemi a livello alimentare, appronterà gli strumenti diagnostici più appropriati per riscontrare un eventuale problema ai reni.

Esistono anche farmaci in grado di andare a ridurre i livelli di acido urico nel sangue: tra questi il più efficace è sicuramente l’allopurinolo, che agisce a livello del fegato, andando ad ostacolare direttamente la formazione di questo acido.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons