Loading...

Villi intestinali: cosa sono e quali funzioni hanno

Il nostro intestino e il nostro stomaco sono un sistema che funziona alla perfezione! Sono parte dell’apparato digerente e formano un sistema preciso e complesso che ci permette di digerire gli alimenti e ci permette di assorbire gli elementi nutritivi.

Inoltre consente l’espulsione degli scarti e delle scorie. Oggi vogliamo conoscere una parte importante del nostro sistema digestivo e parlare dei villi intestinali.

La loro funzione nel processo digestivo è fondamentale. Vediamo ora cosa sono e in che modo funzionano! Continua a leggere questa nostra guida di oggi. Buona lettura.

Cosa sono i villi intestinali

I villi intestinali fanno parte del nostro apparato digerente e sono dei ripiegamenti verso l’esterno della mucosa del nostro intestino. Si tratta di particolari estroflessioni che consentono di aumentare la superficie dell’organo e l’area assorbente in modo da raccogliere i nutrienti che arrivano tramite l’alimentazione.

Villi e i microvilli intestinali servono ad aumentare la superficie assorbente dell’intestino aumentando la capacità di assorbimento dei nutrienti rendendola più efficiente.

I villi intestinali sono ricoperti da enzimi per la digestione e contengono dei capillari che hanno la funzione principale di raccogliere amminoacidi e zuccheri in modo da immetterli nel flusso sanguigno.

Questi vasi sono necessari per la raccolta e il trasporto di:

  • Lipoproteine, proteine, trigliceridi e colesterolo;
  • Anfipatiche.

I villi diminuiscono la distanza percorsa dai nutrienti e dalle molecole e sono importanti per l’assorbimento a livello dell’intestino tenue. Grazie alla loro vascolarizzazione aiutano ulteriormente l’assorbimento dei nutrienti e aumentano l’apporto di sangue.

Celiachia

Perché abbiamo deciso di parlare in breve di celiachia? Per capire quanto siano importanti i villi intestinali. Se il soggetto soffre di celiachia e assume glutine, i villi possono danneggiarsi fino a sparire.

Se i villi sono esposti alla sostanza che il corpo percepisce come dannosa (ovvero il glutine) si crea una reazione infiammatoria con conseguente riduzione e distruzione dei villi fino alla loro scomparsa.

In questo modo si riduce notevolmente l’assorbimento dei nutrienti e si finisce per soffrire di carenze profonde gravi da essere addirittura fatali se la celiachia non viene gestita per tempo.

Per questo è importante seguire una dieta priva di glutine ed essere seguiti da un medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons