Loading...

Vitamina D: facciamo insieme un ripasso!

Chi ha vissuto in luoghi in cui l’esposizione ai raggi solari è minore rispetto a quella del circolo mediterraneo, o comunque paesi più vicini all’equatore, avrà probabilmente riscontrato problemi di stanchezza, problemi alle unghie o anche ai capelli.

Consultando il medico, in loco o di ritorno in patria, la risposta che ci viene data è che probabilmente il problema è dovuto ad una carenza di vitamina D.

Questa vitamina viene soprattutto sintetizzata dal nostro corpo, ma in parte può essere assunta attraverso alcuni cibi. In entrambi i casi, però, è necessaria un’adeguata esposizione solare perché venga attivata.

A cosa serve la vitamina D

Con il termine “Vitamina D” indichiamo in realtà una famiglia di principi che hanno essenzialmente tutti la stessa funzione, ovvero quella di favorire la produzione di calcio, regolandone la presenza nel sangue e fungendo da importante mezzo per la calcificazione delle ossa.

La vitamina D viene generalmente prodotta dal nostro corpo attraverso l’assorbimento dei raggi solari, ad opera della nostra epidermide.

Come anticipato, è possibile assumerla anche attraverso gli alimenti, anche se è piuttosto ristretto l’insieme di cibi che può aiutarci ad integrarla. Il più conosciuto è l’olio di fegato di merluzzo.

Carenza di vitamina D

La carenza di questa sostanza, come potrete facilmente intuire da quanto detto fin ora, comporta problematiche legate alla calcificazione delle ossa e a tutto l’ambito di malattie ad essa legate, come ad esempio le deformazioni ossee.

Per cercare di ovviare a tale problema, possiamo assumere un comportamento molto semplice, ovvero esporci (sempre in maniera corretta) a dei sani bagni di sole.

Anche se non ce ne rendiamo conto, viviamo esposti al sole, anche senza essere al mare; succede, ad esempio, facendo una passeggiata, girando per la città, o quando siamo seduti all’aperto in un parco.

In queste occasioni cerchiamo di non nasconderci all’ombra, ma con le dovute protezioni, esponiamoci al sole.

Eccesso di vitamina D

Come in ogni cosa ci sono ovviamente anche degli effetti collaterali in caso di un eccesso di vitamina D. Per quanto siano casi molto meno diffusi rispetto alla sua carenza, è comunque bene conoscerli.

I sintomi più comuni di un eccesso di vitamina D sono:

  • Diarrea e/o vomito;
  • Inappetenza;
  • Debolezza muscolare;
  • Mal di testa;
  • Spasmi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons