Loading...

Vitamina E: cos’è, quando serve e come integrarla

vitamina ELa vitamina E è sia contenuta in alcuni alimenti, sia acquistabile in farmacia o in erboristeria sottoforma di integratori alimentari. Il fegato ha un compito importante per sintetizzare questa vitamina dopo che l’intestino l’ha digerita.

La vitamina E ha un compito fondamentale per mantenere sano l’organismo e per combattere contro l’invecchiamento. Si può trovare anche nelle creme anti-invecchiamento sia per il viso che per il corpo.

La vitamina E è ricca di antiossidanti che rallentano i dannosi effetti sul corpo dei radicali liberi e prevengono numerose malattie a carico del sistema cardiocircolatorio. Inoltre potrebbe rallentare il decorso delle malattie croniche e aiutare a gestirne i sintomi. Inoltre aiuta anche a rafforzare le difese immunitarie e a tenere sana la vista.

Vitamina E: a cosa serve?

Ecco l’elenco dei benefici della vitamina E:

  • Combatte i radicali liberi;
  • Aiuta a gestire i problemi della vista;
  • Migliora lo stato della pelle;
  • Aiuta il sistema immunitario;
  • Aiuta nella gestione dei sintomi delle malattie croniche.

Quindi se sospettate di soffrire di carenza di vitamina E, consultate il medico e chiedetegli consiglio. La vitamina E è fondamentale per il corpo ed eventuali carenze potrebbero esporre a:

  • Disfunzioni del metabolismo;
  • Problemi neurologici;
  • Problemi alla coordinazione;
  • Invecchiamento precoce;
  • Problemi a organi e tessuti.

Se notate anche solo alcuni di questi sintomi, chiedete al medico di prescrivervi delle analisi specifiche per controllare che la quantità di vitamina E nel vostro organismo sia ottimale.

Quali alimenti sono ricchi di vitamina E?

Gli alimenti più ricchi di vitamina E sono:

  • Semi;
  • Cereali;
  • Oli;
  • Frutta e verdura.

Ricordate sempre che la cottura riduce notevolmente la presenza di vitamina E negli alimenti. Per evitare che la cottura distrugga tutte le proprietà dei cibi, dunque, cercate di consumarli più freschi possibile e magari crudi.

Se non riuscite ad integrare sufficiente vitamina E attraverso i cibi, potete ricorrere anche a degli appositi integratori alimentari acquistabili in erboristeria o in farmacia.

Chiedete al vostro medico tutti i consigli relativi agli integratori e, prima di assumerli, controllate che il vostro corpo ne abbia effettivamente bisogno. Esistono apposite analisi che possano monitorare il livello di vitamina E nel vostro sangue, ma anche la presenza di altre importanti vitamine.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons