Loading...

Vitiligine: Cause, Sintomi e Cure

vitiligineLa vitiligine è un disturbo che colpisce la pigmentazione della pelle e si presenta, nel caso in cui fosse presente questa specifica patologia, con macchie più o meno esteso di colore molto chiaro.

Quello che avviene nei malati di vitiligine è la perdita naturale e completa della melanina in alcune aree del corpo: si tratta del pigmento che dona il colore alla nostra pelle ed è proprio la sua assenza a causare il colore estremamente chiaro della cute di chi soffre di questo disturbo.

Abbiamo preparato questo articolo per aiutarvi a conoscere e riconoscere la vitiligine e anche per parlarvi, nel caso fosse disponibile, di un’eventuale cura.

Non è pericolosa e non è contagiosa

Purtroppo, soprattutto nei tempi passati, il malato di vitiligine era visto da chi lo circondava come il pericolosissimo portatore di una malattia contagiosa e pericolosa, una sorta di untore per una malattia dagli esiti estetici visibili e immediatamente riconoscibili.

Non è così, perché la vitiligine è una malattia che non si può trasmettere e che colpisce esclusivamente i melanconici, delle particolari cellule che sono le responsabili per la produzione della melanina, il pigmento che dona colore alla nostra pelle.

I sintomi della vitiligine

Non ci sono sintomi che chiaramente possano indicare la futura comparsa della vitiligine. Si parte con qualche piccola macchia, localizzata in genere sulle mani o suoi piedi, che lentamente comincia ad allargarsi, arrivando a poter occupare anche completamente l’arto fino alle spalle.

Non ci sono purtroppo altri segnali che possano indicare la presenza di melanina. Si tratta di una patologia che vede i suoi sintomi e la sua epifania coincidere al 100%.

Una cura per la vitiligine esiste?

Purtroppo, allo stadio attuale della scienza, non esistono cure complete ed efficaci per questo tipo di disturbo, anche se molto è stato fatto in campo farmacologico per mettere a punto rimedi che possano quantomeno arrestare il dilagare delle macchie bianche.

Premesso che nessun presidio medico è in grado di annullare gli effetti della vitiligine completamente, possiamo comunque indicarvi degli efficaci medicinali che vi permetteranno, quantomeno, di tenere sotto controllo il fenomeno.

Le creme cortisoniche possono sicuramente coadiuvare una ripigmentazione della pelle, riattivare il metabolismo dei melanconici e quindi restituire, anche se parzialmente, la pigmentazione perduta alla pelle.

Negli ultimi anni si sono anche affermati trattamenti come quello della fotochemioterapia a raggi ultravioletti, terapia anch’essa in grado di restituire alla pelle un po’ di colore, soprattutto nelle zone che sono più colpite dagli effetti della vitiligine.

Sono ad oggi ancora in fase sperimentale trapianti di melanociti da parte di un soggetto che abbia una pelle sana: la procedura prevede il prelievo di un piccolo lembo di pelle da innestare nella pelle del malato di vitiligine, nella speranza che i melanconici funzionanti riescano ad espandersi e a rimpiazzare quelli del malato, che, come abbiamo accennato prima, non funzionano più.

Ad ogni caso purtroppo non ci sono speranze di soluzione definitiva per la vitiligine e chi ne soffre si dovrà limitare a contenerne gli esiti con i rimedi che abbiamo appena citato.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons