Loading...

Battiti cardiaci: come calcolare il livello ottimale di bruciamento grassi

Battiti cardiaci per bruciare grassiFare sport con un cardiofrequenzimetro può aiutare a gestire al meglio i propri limiti di allenamento, come quelli sufficienti al proprio corpo per bruciare i grassi e quindi dimagrire.

Sforzare troppo è pericoloso per il cuore, così come fare un allenamento eccessivamente leggero rallenterà in modo inutile il processo di bruciamento dei grassi.

E’ per questo motivo che abbiamo deciso di spiegarvi i limiti ottimali, basati sui battiti cardiaci, per dimagrire correndo e senza mettere in pericolo la vostra salute.

Calcolare la frequenza massima

Nei programmi di allenamento con cardiofrequenzimetro si prende spesso in considerazione la frequenza cardiaca massima, ossia la FC max.

Useremo la frequenza cardiaca massima anche nel programma descritto sotto, perciò è importante saperla calcolare con una formula semplicissima.

Formula della FC max

FC max = 220 – età. Questa è la formula che dovrete prendere in considerazione, perciò per chi ha 30 anni la frequenza cardiaca massima sarà FC max = 220 – 30 = 190.

Correre alla frequenza ideale

Basandovi sulla frequenza massima relativa alla vostra età, dovrete ora calcolare la frequenza dei battiti cardiaci da mantenere durante un allenamento per bruciare i grassi.

Il limite minimo della frequenza da tenere durante la corsa è dato dal 60% della FC max, mentre quello massimo dal 70%.

Esempio

Sopra abbiamo visto come, per chi ha 30 anni, la FC max sia pari a 190 battiti cardiaci. Il 60% di 190 è 114, mentre il 70% è 133, quindi per bruciare i grassi si dovrà correre con una frequenza compresa tra 114 e 133.

Durata dell’allenamento

Per bruciare grassi non basta allenarsi ad una frequenza di battiti cardiaci compresa tra il 60 e il 70%, perché bisognerà tenere d’occhio anche la durata dell’allenamento.

I grassi si bruciano con un allenamento aerobico, che partirà soltanto 20 minuti dopo l’inizio della corsa alla frequenza cardiaca compresa nell’intervallo ideale.

Il processo di bruciamento dei grassi, dunque, ha bisogno di almeno 20 minuti di corsa. Per avere ottimi risultati vi consigliamo di correre per almeno mezz’ora, mentre il tempo ideale è tra i 40 e i 50 minuti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons