Loading...

CA 15-3: cos’è, valori e potenziali problemi

CA 15-3Quando ci si trova faccia a faccia con i valori anomali nelle analisi del sangue, ci si trova anche presi da tante paure e da mille dubbi. Soprattutto se quei valori possono essere associati alla presenza di un cancro. Oggi vi parleremo di un marker tumorale, il CA 15-3, utile come marker per il cancro al seno.

Ricordiamo che questi marker potrebbero essere una spia di altre patologie e che non sono sempre associabili ad una diagnosi di tumore maligno. Per questo è necessario ricorrere anche ad altri esami. Vi ricordiamo che per ottenere una diagnosi è necessario consultare un medico.

CA 15-3: di cosa si tratta?

Il CA 15-3 prende il suo nome dall’acronimo di Cancer Antigen 15-3. Si tratta di un marker tumorale utile nelle diagnosi di cancro alla mammella, ma non si tratta di un marker totalmente affidabile. È necessario soprattutto per capire come si sta sviluppando il cancro e per controllare l’efficacia della terapia.

Il CA 15-3 è una glicoproteina prodotta normalmente dal seno, è anche un antigene e fa parte di quelle sostanze che suscitano una risposta del sistema immunitario. I suoi valori si associano al cancro al seno.

Esami clinici

L’esame del valore dei CA 15-3 si esegue su un comunissimo campione di sangue prelevato da una vena dell’avambraccio. Niente di diverso da un normale esame del sangue. L’esame non richiede nessuna particolare preparazione, ma alcuni laboratori analisi sconsigliano di prendere integratori con vitamina B7 nelle 12 ore che precedono l’esame.

L’esame del CA 15-3 non non serve da solo per la diagnosi di cancro al seno, ma è utilissimo per seguire l’evoluzione della malattia e per monitorare i trattamenti. Se i valori nel sangue si abbassano, significa che il cancro è in regressione, mentre se i valori si alzano, il cancro si sta espandendo.

Se nel sangue si ritrovano concentrazioni di CA 15-3 basse non è esclusa la presenza di un cancro e per questa ragione sono necessari altri esami clinici. L’unico esame clinico che possa diagnosticare con certezza un cancro è la biopsia. Tramite biopsia si preleva una parte di tessuto dal seno e si cercano cellule anomale. La presenza di anomalie in genere si associa ad un cancro mammario.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons