Loading...

Come far passare un occhio nero

occhio-nero rimediVi sarà capitato di avere un occhio nero almeno una volta nella vita, spesso come il risultato di una zuffa tra amici, ma può succedere anche che sia una conseguenza più drammatica di episodi di violenza domestica e non solo.

In questo articolo cerchiamo di fornirvi dei rimedi per l’ematoma che si forma intorno all’occhio, rimedi che possono essere casalinghi oppure che necessitano dell’intervento del medico.

Quali sono i principali accorgimenti nel caso di un occhio nero?

Se dovessimo trovarci con il fastidio di un occhio nero, è molto importante seguire alcuni accorgimenti di base, tra cui:

  • Proteggere l’occhio da fonti eccessivamente luminose;
  • Cercare di non dormire dalla parte dell’occhio danneggiato;
  • Evitare di forzare l’occhio ad aprirsi;
  • Proteggere l’occhio da eventuali agenti esterni (come la sabbia).

Rimedi “fai da te” per l’occhio nero

Tra i rimedi casalinghi per l’occhio nero, il più accreditato consiste sicuramente nell’applicare del ghiaccio sulla parte interessata, basti pensare a Fred Flintstone e alla sua fantomatica bistecca. Bisogna solo appoggiare l’impacco sulla zona colpita a intervalli di circa 10 minuti. 

Dopo circa 24 ore di impacchi di ghiaccio si può passare a fare degli impacchi umidi e caldi, seguendo sempre lo stesso metodo dell’impacco freddo, ossia applicando il panno umido a intervalli di 10 minuti.

Quando è il caso di rivolgersi a un medico per l’occhio nero?

Nel caso in cui il dolore persiste e si fa insopportabile, possiamo rivolgerci al nostro medico curante, il quale verificherà che il danno si limita all’aspetto estetico. Infatti se viene coinvolto il bulbo oculare possiamo riscontrare problemi più gravi che coinvolgono anche la testa.

Qualora il danno non sia grave e non coinvolgesse altre parti del capo, il medico potrebbe consigliarci di assumere degli antidolorifici da banco, ossia senza la dovuta prescrizione medica, come, ad esempio, la Tachipirina.

E’ necessario rivolgersi al medico anche nel momento in cui il dolore dovesse intensificarsi dopo che sono passati quattro o cinque giorni dal trauma, oppure nel caso in cui il colore dell’ematoma dovesse diventare sempre più scuro.

In media sono sufficienti due settimane affinché il disagio scompaia, una volta che il gonfiore è scomparso, possiamo applicare dei cosmetici, come il fondotinta, per nascondere il livido. Bisogna aspettare che l’occhio non sia più gonfio per non aggravare la situazione dei vasi sanguigni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons