Loading...

Ernia addominale: come si risolve?

L’ernia addominale è un problema piuttosto frequente che può colpire
indistintamente uomini e donne. L’ernia addominale è un tratto dell’intestino che fuoriesce dalla sua naturale sede e crea una protuberanza. Si crea un foro e l’intestino affiora in uno dei canali dell’addome.

Con la chirurgia si provvede a riposizionare l’intestino nella sua sede e il foro viene riparato. Per risolvere il problema si impiantano delle reti contenitive composte di materiali biocompatibili che si fissano senza ricorrere a punti di sutura. Si tratta di un grande progresso tecnologico nel campo medico.

La rete non solo risolve il problema, ma evita anche nuove fuoriuscite. Come si svolge l’intervento e a chi è consigliato? Vediamolo insieme nella nostra guida di oggi.

Intervento contro l’ernia addominale

L’intervento per curare l’ernia addominale dura meno di un’ora o al massimo un’ora e mezza e si effettua con un’incisione di pochi centimetri sull’addome o con una procedura mini-invasiva che pratica solo tre piccoli buchi. Il chirurgo riporta in sede il viscere fuoriuscito, attuando una procedura manuale, o utilizzando strumenti appositi, e chiude la porta erniaria.

Già dopo una settimana il paziente torna alla vita normale. Gli sforzi fisici vanno però evitati fino alla completa guarigione. Per le attività fisiche e gli sforzi bisogna aspettare circa 3 settimane. È possibile curare il problema senza intervento? Purtroppo la risposta è no. L’unica cura è l’intervento chirurgico.

Una volta che l’ernia addominale è fuoriuscita e si è formata, non torna in sede da sola in nessun modo. La porta erniaria intrappola le viscere e non consente la risalita in sede se non a seguito di un intervento.

Lernia va trattata prima possibile perché la parete addominale strozza il flusso sanguigno e l’intestino fuoriuscito potrebbe finire in necrosi e divenire un’urgenza chirurgica.

Programmare per tempo l’intervento è importante per evitare problemi seri alla salute. Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che, se soffri di problemi relativi all’ernia addominale, dovrai rivolgerti al tuo medico per scegliere la terapia adeguata.

Evita di procrastinare e di ignorare i sintomi, il problema potrebbe diventare anche molto serio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons