Loading...

Fame nervosa: tre integratori per placarla

La necessità di cibo non sempre è legata al bisogno di alimentarsi o al puro piacere gustativo, ma può nascondere mille altre motivazioni, alcune delle quali anche preoccupanti.

Uno di questi casi è quella che comunemente viene definita “fame nervosa” e consiste nell’ingerire cibo senza che se ne abbia realmente bisogno. Per coloro che soffrono di questo disturbo, mangiare diventa un’azione meccanica, che immediatamente sfocia in un bisogno incontrollabile.

Dietro simili patologie si nascondono carenze che non riguardano tanto il nostro corpo quanto il nostro spirito. La fame nervosa, infatti, è nella maggior parte dei casi la manifestazione di problemi affettivi o psicologici che vanno dall’ansia, allo stress, alla paura incontrollata.

Ci sono poi episodi di fame nervosa legati a patologie più gravi, come ad esempio il diabete, a causa delle quali il corpo si piega ad un eccessivo ed irrazionale bisogno di mangiare costantemente.

Rimedi per la fame nervosa

Combattere un disturbo di questo tipo non è affatto semplice, va infatti fatto un lavoro complesso che coinvolge anche la nostra mente, nel tentativo di reindirizzarla verso un rapporto corretto con il cibo.

Spesso si ricorre per questo motivo a sedute da psicologi o nutrizionisti, per recuperare il giusto modo di alimentarsi, stando attenti a pochi, ma semplici consigli.

Bisognerà eliminare quel senso di appagamento che proviene solo dal cibo e concentrarsi su una corretta alimentazione, accompagnata da tanto sport, per eliminare l’eccessiva tensione accumulata.

Integratori naturali

In associazione ad una corretta alimentazione, sia nelle quantità che nelle modalità, e all’attività fisica, solitamente vengono suggeriti anche degli integratori alimentari in grado di calmare il senso di fame e quindi utili a placare la fame nervosa.

I più utilizzati ed efficaci sono:

  • L – Triptofano: questo integratore è un precursore della serotonina, quindi agisce aumentandone la concentrazione nel sangue, offrendo lo stesso senso di appagamento di un enorme piatto di pasta;
  • Glucomannano: la sua azione avviene più a livello nervoso, è in grado infatti di abbassare il desiderio di cibo, tipico della fame nervosa;
  • Cromo: regola la quantità di zuccheri nel sangue, combattendo così in desiderio di dolci e di cibi ad alto contenuto di carboidrati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons