Loading...

Ferritina alta: cause, sintomi e rimedi

ferritina-siericaI problemi che riguardano i valori di ferritina non ci sono soltanto quando questi sono troppo bassi (come abbiamo già visto in un altro articolo), ma anche quando il valore di questa proteina è troppo alto.

Vediamo insieme quali sono i valori di riferimento e quali possono essere le cause che portano all’iperferritinemia, ovvero alla condizione nella quale la presenza di questa componente nel nostro organismo è troppo alta.

Che cos’è la ferritina?

La ferritina è una proteina che è presente, al contrario di quello che si potrebbe pensare per associazione con il sangue, in tutti gli organismi viventi. Serve ad immagazzinare il ferro e a rilasciarlo quando serve al nostro corpo.

Questo elemento si trova anche nel sangue, in genere in quantità che sono proporzionali a quelle che si trovano nei nostri tessuti e dunque si può misurare agevolmente tramite alcuni test specifici del sangue.

Quella che si trova però nel sangue è in genere nuda, nel senso che al suo interno non è più presente ferro.

Come produce la ferritina il nostro corpo?

La ferritina è prodotta nel nostro corpo dalle cellule, che ne regolano la produzione in genere in relazione alla quantità di ferro nel nostro corpo. Si tratta di due valori, quello del ferro e della ferritina, che sono in genere direttamente correlati.

Quando aumenta la ferritina nel sangue?

Ci sono diverse cause che possono portare all’aumento di presenza di ferritina nel sangue. Tra le più comuni, troviamo:

  • Sovraccarico di ferro;
  • Stati di infiammazione che possono essere sia acuti, sia cronici;
  • Presenza di neoplasie e/o infezioni;
  • Necrosi di alcune parti del corpo;
  • Difetto genetico nei meccanismi che ne regolano la produzione.

Si tratta dunque di un novero di cause piuttosto vario, che deve essere, come vedremo più avanti, adeguatamente considerato dal medico.

Cosa fare se si ha la ferritina alta?

Valori troppo alti di ferritina sono in genere da non considerarsi come una patologia in sé, ma piuttosto come il segnale che c’è qualcosa che non va nel nostro corpo. Per questo motivo, nel caso in cui l’esito delle analisi sia questo, è necessario rivolgersi al medico, che svolgerà le diagnosi di rito per individuare quali problemi possano nascondersi dietro questo valore irregolare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons