Loading...

Ipercapnia: cos’è e come funziona

IpercapniaNell’articolo di oggi vi parleremo di ipercapnia e di alti valori di anidride carbonica nel sangue. Trattandosi di una patologia particolarmente grave, è fondamentale avere il consiglio di un medico, evitate assolutamente il fai da te e non trascurate i sintomi.

L’anidride carbonica, o CO2, è una sostanza di scarto del corpo e il suo accumulo eccessivo potrebbe rappresentare un grande pericolo per l’organismo e per la salute.

Cos’è l’ipercapnia?

Per ”ipercapnia” si intende un eccesso di anidride carbonica nel sangue e/o nei liquidi corporei. In molti casi questa condizione causa ipossia, ovvero  carenza di ossigeno all’interno di un organo o nell’intero organismo. L’ipercapnia può anche essere la causa di ipossiemia, una carenza di ossigeno nel sangue.

Sintomi

sintomi del verificarsi di una ipercapnia sono:

  • Arrossamento della pelle;
  • Dispnea;
  • Spasmi ai muscoli;
  • Variazioni della frequenza cardiaca;
  • Variazioni dell’attività cerebrale;
  • Letargia;
  • Aumento della pressione;
  • Mal di testa;
  • Stato confusionale.

In casi molto gravi di ipercapnia, sintomi sono:

  • Panico;
  • Convulsioni;
  • Disorientamento;
  • Iperventilazione;
  • Perdita di coscienza.

Se i sintomi vengono trascurati, può sopraggiungere il decesso del paziente. L’ipercapnia è causata da ipoventilazione o da malattie polmonari, o anche da una permanenza continuata in ambienti con un’alta concentrazione di anidride carbonica. In alcuni casi può comparire in quei pazienti affetti da apnee notturne quando ricevono una dose eccessiva di ossigeno.

Cause

Le cause più comuni della presenza di un aumento di anidride carbonica nel sangue sono:

  • Insufficienza respiratoria;
  • Asma;
  • Patologie cardiache;
  • Patologie polmonari;
  • Patologie a carico dei bronchi;
  • Botulismo;
  • Aspergillosi;
  • Ictus;
  • Apnee notturne;
  • Obesità;
  • Sepsi;
  • Ustioni;
  • Ipertiroidismo;
  • Fibrosi Cistica;
  • Distrofie muscolari;
  • Sindrome di Pickwick;
  • Sclerosi laterale amiotrofica;
  • Overdose.

Cura

Il trattamento cambia a seconda di quale sia la causa che da origine all’ipercapnia. Per l’insufficienza respiratoria cronica non esiste una cura risolutiva. La terapia per l’insufficienza respiratoria serve per correggere il meccanismo che causa l’insufficienza respiratoria.

Nella maggior parte dei casi le patologie che causano l’insufficienza respiratoria sono croniche e incurabili, ma il trattamento è necessario per gestire i sintomi, aiutare l’eliminazione dell’anidride carbonica ed evitare, per quanto possibile, danni alla salute del paziente.

Anche la terapia farmacologica con broncodilatatori e antiinfiammatori può aiutare il paziente. La riabilitazione respiratoria, infine, aiuta il paziente a migliorare la sua capacità respiratoria.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons