Loading...

Morbo di Crohn: cause, sintomi e cura

crohnIl morbo di Crohn fa parte delle malattie infiammatorie intestinali, purtroppo ancora non sappiamo quali siano le cause della comparsa del morbo, ma pare che la genetica abbia una sua parte nella comparsa della malattia.

Il morbo di Crohn però non è una malattia ereditaria. Molto spesso capita di confondere il morbo con una colite o una colite ulcerosa, la confusione deriva dal fatto che sono tutte malattie che interferiscono con il corretto funzionamento di intestino tenue o del colon.

Il morbo di Crohn però causa infiammazione e ispessimento dell’intestino e causa ulcere ed edemi, più raramente anche fistole e ascessi.

Non esistono cure definitive, spesso la soluzione migliore è l’asportazione della parte di intestino danneggiata combinata con una colostomia.

Sintomi

I sintomi del morbo di Crohn sono facilmente individuabili, ma anche confondibili, i più comuni sono:

  • Febbre;
  • Malnutrizione;
  • Diarrea;
  • Anemia;
  • Sanguinamento;
  • Dimagrimento;
  • Inappetenza.

La diagnosi va effettuata con una serie di esami, partendo da delle semplici analisi del sangue e delle feci. Sono necessarie anche:

  • Scintigrafia.
  • Colonscopia;
  • Ecografia addominale;
  • Radiologia addominale;
  • Biopsia;
  • TAC;

Rimedi

Purtroppo non esistono cure definitive per il morbo di Crohn, ma una dieta corretta può aiutare moltissimo a gestire i sintomi. Si consiglia di evitare cibi come:

  • Cereali e cibi ricchi di fibre;
  • Latte e latticini;
  • Funghi;
  • Cibi grassi;
  • Dolci;
  • Fritti;
  • Cibi speziati o piccanti.

Questi cibi potrebbero infiammare ulteriormente l’intestino e peggiorare i sintomi.

Si consiglia di consumare alimenti come:

  • Riso;
  • Pasta;
  • Cibi ricchi di amidi;
  • Carni bianche.

Bisogna anche tenersi sempre molto idratati per evitare collassi da disidratazione e danni all’organismo dovuti alla mancanza di liquidi. Cercate anche di masticare accuratamente i cibi per aiutare l’organismo nella digestione e per non affaticare stomaco e intestino.

Prendetevi tempo per mangiare con calma e per aiutare il corpo ad avere il tempo di assimilare il più possibile i nutrienti. Ovviamente la dieta da sola non è sufficiente bisogna seguire anche una terapia farmacologica. 

Se sospettate di soffrire del morbo di Crohn, avvisate il vostro medico e chiedetegli le analisi da effettuare per la diagnosi, non bisogna mai trascurare i sintomi per evitare che la situazione si aggravi e diventi potenzialmente letale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons