Loading...

Sindrome Alcolica Fetale: sintomi, cause e cura

sindrome fetaleLa sindrome alcolica fetale è una patologia, o meglio, la risultante dei danni di sviluppo sul feto a causa dell’abuso di alcol da parte della madre durante la gestazione.

Si tratta di un gruppo di malformazioni congenite e di alterazioni a livello di comportamento. Tutte queste problematiche possono presentarsi nei bambini che sono venuti a contatto con l’alcol.

Vediamo insieme di saperne di più.

L’alcol e i suoi effetti sul feto

L’alcol è una sostanza compresa nella lista di quelle teratogene: si tratta di sostanze che possono essere in grado di modificare lo sviluppo del feto.

L’alcol può attraversare la placenta e raggiungere il sangue del feto, raggiungendo una concentrazione molto vicina a quella della madre. L’alcol al tempo stesso può determinare ipossia, ovvero scarsa ossigenazione del sangue placentare.

Quali sono le quantità ritenute a rischio?

Gli effetti che si presentano con la sindrome fetale da alcol sono di intensità variabile. Siamo davanti infatti a sintomi che diventano più importanti con il crescere delle quantità di alcol consumato: più di 4/5 unità alcoliche in un breve tempo rendono il rischio particolarmente alto.

Una dose di anche 1 o 2 unità alcoliche al giorno può comunque determinare nel feto e poi nel bambino problemi seri di attenzione, alterazioni del processo cognitivo, sviluppo sociale e emozionale deficitario.

L’abuso di alcol, durante la gravidanza, è la terza causa del ritardo mentale, subito dopo la sindrome di Down e la sindrome della X fragile.

C’è una terapia adeguata?

La sindrome è purtroppo irreversibile e non può essere curata in alcun modo. Il primo trimestre di gravidanza è sicuramente il più pericoloso, anche se non c’è motivo di ritenere che dal terzo al nono mese sia consigliabile consumare alcol.

L’unica terapia possibile è l’astensione dal consumo di alcol durante tutto il periodo della gravidanza, a partire dal concepimento: non c’è modo, infatti, una volta che l’alcol sia intervenuto nello sviluppo del feto, di invertire i processi in atto.

Gli effetti sono estremamente nefasti per il bambino, ed è quindi il caso di rinunciare sicuramente all’alcol durante tutta la gestazione, dato che anche un compromesso potrebbe essere non sufficiente a garantire il massimo della salute al futuro piccolo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons