Loading...

Xerosi cutanea: cause, sintomi e soluzione del problema

xerosi cutaneaLa xerosi cutanea è uno dei problemi più diffusi tra quelli che possono attaccare, direttamente o indirettamente, la nostra pelle. È una patologia che si presenta tipicamente con una secchezza eccessiva della pelle, che può portare anche a desquamazione e screpolatura.

Se vuoi saperne di più su questa specifica patologia cutanea, sei nel posto giusto, perché potrai trovare tutto quello che hai bisogno di conoscere su questo specifico problema.

Continua a leggere se vuoi sapere tutto quello che c’è da sapere sulla xerosi cutanea. 

Che cos’è la xerosi cutanea?

È una patologia ad eziologia complessa che colpisce tipicamente la pelle esposta agli agenti atmosferici, ovvero quella che comunemente non teniamo scoperta. La pelle si fa secca, inaridita e spesso si spacca creando screpolature, piaghe e scaglie.

La xerosi cutanea può colpire ogni parte del corpo, anche se come abbiamo avuto modo di dire poco prima, attacca tipicamente le parti che sono esposte agli agenti atmosferici, ovvero viso, mani, braccia e gambe.

Quali sono le cause della xerosi cutanea?

La xerosi cutanea può essere causata da un concorso di patologie e di condizioni problematiche, che possono presentarsi anche insieme e aggravare ulteriormente i sintomi di questa patologia. Tra le cause più comuni, troviamo:

  • Inadeguata produzione di sebo da parte delle ghiandole che vi sono adibite;
  • Eccessiva esposizione al sole;
  • Eccessiva esposizione ad agenti chimici aggressivi;
  • Stati infiammatori di diversa natura che possono colpire la pelle;
  • Infezioni batteriche eczemiche;
  • Età del paziente: con l’avanzare della stessam la pelle è meno idratata e la produzione di lipidi scende vertiginosamente, determinando uno stato di secchezza importante per la pelle.

Qualunque sia la causa che ha determinato la comparsa di xerosi, la patologia può essere efficacemente combattuta ricorrendo a terapie specifiche.

Come curare la xerosi cutanea?

La xerosi cutanea può essere efficacemente curata ricorrendo ad una visita specialistica dal dermatologo. Questi, dopo aver analizzato la situazione e aver formulato una diagnosi, sarà in grado di fornire un percorso terapeutico che, con tempistiche variabili, potrà permettere alla nostra pelle di tornare idratata.

Vanno evitati i rimedi naturali, che non sono purtroppo in grado di offrire soluzioni durature per questa problematica. Il risultato è una pelle apparentemente più idratata, che però tornerà ad avere problemi non appena interrotta la terapia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons