Loading...

Come affrontare la sonnolenza primaverile

La natura rinasce durante la stagione primaverile, mentre per molte persone continua il “letargo” invernale. Il proverbio “Aprile dolce dormire” nasce proprio da quel perenne stato di sonnolenza caratteristico della primavera.

Le cause di questo leggero senso di spossatezza possono essere diverse: il tempo che impiega il corpo ad adeguarsi al cambio di stagione e alle temperature più alte, oppure il passaggio all’ora legale, con un’ora di sonno in meno a notte.

Con alcuni piccoli rimedi si possono recuperare tutte le forze!

Rimedi contro la sonnolenza primaverile

La fonte principale di energia per l’organismo è il cibo. Le sane abitudini alimentari apportano il corretto fabbisogno di vitamine, sali minerali e antiossidanti. È consigliato non saltare mai i pasti della giornata: i tre principali e due spuntini. Nella dieta non devono mai mancare frutta e verdura di stagione.

Si possono assumere degli integratori per porre rimedio alla carenza di vitamine. In particolare, le vitamine A e C rinforzano il sistema immunitario e hanno un efficace effetto antiossidante. Tra i sali minerali da integrare, invece, ci sono calcio, magnesio e zinco.

Anche l’attività fisica produce tanti benefici, tra cui la giusta quantità di endorfine che stimola il buonumore. Il riposo è altresì fondamentale per il benessere: i medici consigliano di dormire 8 ore a notte. Se avete problemi ad addormentarvi, potete provare gli infusi naturali di valeriana o camomilla.

Durante la primavera bisogna stare attenti agli sbalzi di temperatura, optando per un abbigliamento “a cipolla”. Quando la giornata è particolarmente calda e soleggiata, approfittatene per mettervi al sole e fare un carico di vitamina D. Ricordate sempre di mettere la crema protettiva per la pelle.

Mal di primavera

Se oltre alla sonnolenza, sentite uno strano senso di irrequietezza, apatia e ansia, allora avete a che fare col cosiddetto “mal di primavera”. E non siete soli! A soffrire di questo malessere sono almeno due milioni di persone in tutto il mondo.

L’influenza o il raffreddore, dopo un brusco cambio delle condizioni climatiche, possono aggravare i sintomi di questa insofferenza. Provate a seguire i consigli che vi abbiamo proposto e, se non notate alcun miglioramento, rivolgetevi al vostro medico di fiducia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons