Loading...

Coping: in cosa consiste?

Spesso affrontiamo nel corso della nostra vita dei periodi particolarmente difficili, in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato.

È comune arrendersi di fronte a queste situazioni, continuando a svolgere i nostri impegni con tristezza e mancanza di motivazione.

Non si può, tuttavia, assicurare il massimo del rendimento se la nostra condizione mentale non è stabile.

Esiste tuttavia una tecnica di adattamento, detta coping, che potrebbe venire in nostro soccorso in questi momenti.

Cos’è il coping

Per coping si intende l’assumere in modo automatico una serie precisa di comportamenti quando ci sentiamo particolarmente a disagio.

Questi comportamenti variano da persona a persona, infatti ci sono alcuni che affrontano in modo deciso il momento e alcuni che preferiscono lavorare su se stessi e sulle proprie sensazioni.

Questi due atteggiamenti sono due tipi di coping e sono detti ”incentrato sul problema” ed ”incentrato sulle emozioni”.

Coping focalizzato sulle emozioni

Parliamo del coping che si concentra sul regolare le proprie sensazioni.

Questa tecnica consiste nel far tesoro dei periodi bui e viene utilizzato per avviare un processo di maturazione.

L’individuo quindi lavora su se stesso cercando di capire le sensazioni che prova e le cause scatenanti, per poi controllare queste emozioni in modo da arrivare in uno stato di adattamentoaccettazione e quiete.

I vari step

Analizziamo quindi in modo più preciso quali sono tutti i processi che ci aiuterebbero a controllare le nostre sensazioni.

Non si può risolvere un problema se non conosciamo le cause e le conseguenze, quindi il primo step consiste in una fase di meditazione, che ci aiuta a capire tutte le nostre emozioni e i nostri pensieri.

Successivamente dobbiamo ricorrere al journaling, ovvero scrivere i nostri problemi su carta per sfogarci. Per semplificare questo procedimento possiamo far finta di scrivere una lettera ad un nostro caro parente o ad un amico immaginario, un po’ come facevamo da piccoli con il diario dei segreti.

Infine lo step più importante è il dialogo con gli altri. Bisogna comunicare le proprie emozioni in modo da alleggerire il fardello e ricevere aiuto e consigli dai propri cari.

Ovviamente durante questi processi è fondamentale mantenere una visione ottimistica e cercare di capire ogni punto di vista, mettendoci spesso nei panni degli altri.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons