Loading...

Cosa succede se dormiamo poco? (Parte 2)

Nella scorsa parte abbiamo evidenziato quali sono le conseguenze di un sonno scarso.

Purtroppo ci sono molti altri aspetti negativi.

Andiamo ad evidenziarli.

Come il sonno compromette il peso

Passando ora ad un fattore che viene influenzato dalla mancanza di sonno, il nostro corpo percepisce un andamento metabolico diverso rspetto a quando si compiono cicli completi di sonno. 

Il cervello analizza informazioni che dovrebbero essere svolte teoricamente durante il giorno ma, non permettendogli di riposare, viene richiesta una quantità maggiore di energia che viene data dal cibo

Infatti il nostro corpo reclamerà degli alimenti che gli sono necessari, incrementando la voglia soprattutto di dolciumi, ma anche di tutti i cibi tendenzialmente grassi

Inoltre entrano in gioco anche la leptina e la grelina che sono rispettivamente gli ormoni che privano dalla fame e la fanno venire e questo è un altro dei molteplici fattori che influiscono sul peso. 

Anche la glicemia si alza e può portare a problemi gravi, come il diabete

Il sonno e l’attività sessuale

La mancanza di sonno può influenzare il nostro corpo anche sotto il punto di vista della sessualità

La voglia di avere rapporti cala, sia nella donna che nell’uomo, che ha una diminuzione della percentuale di testosterone presente nell’organismo che è conseguenza di un minor numero di spermatozoi. 

Il sonno compromette le ossa e i muscoli?

La risposta e sì, soprattutto nei soggetti più giovani e in via di sviluppo. 

Il GH, o più comunemente conosciuto come ormone della crescita, è influenzato da quanto tempo si dorme, in quanto i suoi benefici vengono impiegati principalmente quando il corpo è a riposo totale. 

Per quanto riguarda le donne che hanno raggiunto il periodo di menopausa, questo ormone è molto importante e, se non è presente nell’organismo in sufficiente quantità, potrebbe aumentare il rischio di contrarre l’osteoporosi, la malattia che compromette la fragilità delle ossa. 

Come rendere il proprio sonno migliore?

Innanzitutto creare una routine di sonno è il primo passo: andare a dormire e svegliarsi poi la mattina sempre alla stessa ora ci darà la possibilità di regolarizzare i nostri periodi di sonno. 

L’attività motoria ci aiuta a prendere sonno più facilmente e inoltre un’ambientazione rilassata e confortevole fa al caso nostro: rendiamoci il più tranquilli possibile facendo dei rituali e concentriamoci su noi stessi invece di usare oggetti tecnologici, poichè andranno a sollecitare le cellule del nostro cervello che rimarranno sveglie.

È sconsigliato anche andare a dormire con la pancia piena e bere liquidi in cui sono presenti sostanze eccitanti, come la caffeina e gli zuccheri. 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons