Loading...

Ghiandole di Bartolini: che cosa sono?

L’apparato riproduttivo della donna è ancora un argomento un po’ fumoso a causa dei tabù esistenti e della poca informazione a riguardo.

Noi vogliamo fare informazione chiara e semplice e oggi ti vogliamo parlare proprio di una parte importante dell’apparato della donna, ovvero le ghiandole di Bartolini.

È importante avere coscienza di questo particolare organo del corpo per fare prevenzione e per imparare a capire come funzionano. Dato che possono causare problemi bisogna conoscerne la struttura e le funzioni.

Vediamo ora di capire meglio che cosa sono e a cosa servono le ghiandole di Bartolini e di dare una breve ed esaustiva spiegazione sulle problematiche che possono colpirle. Continua a leggere.

Ghiandole di Bartolini: cosa sono

Queste particolari ghiandole di Bartolini sono due piccoli organi vicini alla parete posteriore dell’orifizio della vagina, sono disposte in modo simmetrico e non si sentono se toccate, a meno che non siano infiammate o affette da qualche patologia.

Le ghiandole servono per secernere una sostanza densa e lubrificante che serve per favorire l’accoppiamento. Il liquido di lubrificazione viene secreto dalle ghiandole di Bartolini quando una donna è eccitata e queste sono quindi necessarie per inumidire la vagina facilitando il rapporto sessuale.

Le ghiandole di Bartolini non hanno sempre le stesse dimensioni durante la vita della donna: nelle bambine sono di piccole dimensioni, nelle donne adulte sono al massimo e dopo la menopausa si riducono.

Problematiche che colpiscono le ghiandole di Bartolini

Le ghiandole di Bartolini non sono palpabili al tatto e lo sono solo quando si infettano o sono colpite da patologie. Possono causare la formazione di cisti contenenti pus.

Le ghiandole possono essere colpite da:

  • Malattie sessualmente trasmesse;
  • Traumi;
  • Neoplasie;
  • Infezioni.

Le neoplasie che affliggono le ghiandole non sono comuni ed è raro che una donna sia colpita da neoplasia alle ghiandole. Tra le malattie sessualmente trasmissibili che colpiscono e infiammano le ghiandole troviano:

  • Tricomoniasi;
  • Gonorrea;
  • Clamidia.

Le ghiandole di Bartolini sono comunemente colpite da una infiammazione detta Bartolinite che provoca:

  • Dolore;
  • Arrossamento;
  • Senso di pesantezza al basso ventre;
  • Prurito delle grandi labbra.

In genere quando si verifica una Bartolinite è presente anche una vaginite.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons