Loading...

Gli occhi rigettano le lenti a contatto: cosa succede?

Le lenti a contatto sono una vera e propria benedizione per chi ha problemi di vista. Questi dispositivi medici permettono di correggere in modo immediato disturbi della messa a fuoco. Un esempio di problemi sono l’astigmatismo e la miopia.

Un altro beneficio delle lenti sta nel fatto che non si vedono e non si appannano, a differenza degli occhiali. Inoltre, consentono di praticare alcune attività di solito non compatibili con gli occhiali, come alcuni sport.

Tuttavia, in alcune circostanze, le lenti potrebbero non essere la giusta soluzione ai propri problemi di vista. Parliamo dei casi in cui, ad esempio, gli occhi le rigettano. Come mai succede? E cosa fare in questi casi? Vediamolo insieme nelle prossime righe.

Lenti a contatto e rigetto: le cause

Le lenti a contatto sono dei dispositivi il cui funzionamento è simile a quello delle lenti degli occhiali. La differenza è che si applicano direttamente sulla superficie dell’occhio. La maggior parte delle lenti sono in idrogel, un materiale fatto soprattutto di acqua, impercettibile e traspirante.

Nonostante le lenti attuali siano molto confortevoli, possono essere rigettate lo stesso. Questo può succedere per diversi motivi. Vediamone alcuni:

  • Mancata detersione delle mani prima di metterle;
  • Irritazioni o piccole lesioni provocate da un’applicazione non corretta;
  • Errata manutenzione e pulizia delle lenti;
  • Eccessivo utilizzo delle lenti (più di 10 ore consecutive);
  • Mancata rimozione delle lenti prima di mettersi a letto;
  • Ipersensibilità dell’occhio;
  • Predisposizione dell’occhio al rigetto.

Gli occhi rigettano le lenti: che faccio?

Può succedere che, nonostante le attenzioni, le lenti vengano rigettate lo stesso. In questo caso è sempre consigliato recarsi dall’oculista per una visita. Il rigetto forse è causato da un’infiammazione temporanea dell’occhio, ma potrebbero anche esserci altri motivi.

Potrebbe essere necessario per un po’ sospendere l’uso delle lenti. Lo specialista potrebbe anche prescrivere l’utilizzo di un collirio o di altri prodotti per la cura degli occhi. Allo stesso modo, potrebbe indirizzarvi verso una tipologia di lenti più tollerabili.

Un’altra soluzione potrebbe essere sostituire le lenti durature con le lenti giornaliere. Esse sono usa e getta, già sterili e pronte all’uso. Se la situazione non dovesse migliorare, magari è meglio rinunciare alle lenti e usare gli occhiali. La salute dei vostri occhi viene sempre per prima.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons