Loading...

Macchie solari, come liberarsene. I parte

Siamo ormai nel pieno della bella stagione, e nonostante lo strano inizio di questo anno in pandemia è finalmente possibile parlare di estate, mare e sole. Le spiagge, sono nuovamente fruibili, sempre nel rispetto delle norme vigenti e tutti vorremmo sfoggiare un’abbronzatura dorata.

L’esposizione al sole è un toccasana per l’umore e per la salute (la luce solare è infatti l’attivatore della vitamina D, importantissima per il nostro organismo) e diciamolo onestamente una bella tintarella ci fa sentire subito più belle e belli e dona un aspetto più sano alla nostra pelle.

I rischi della tintarella

Per quanto guardarci allo specchio ed apprezzare il nostro bel colorito bronzeo sia piacevole, dobbiamo essere consapevoli dei rischi che corriamo esponendoci al sole senza le giuste precauzioni.

Una delle conseguenze di una mancata prevenzione è la comparsa delle cosiddette macchie solari, vediamo ora a cosa è dovuta la presenza di questo inestetismo del colorito dell’epidermide piuttosto vistoso.

Le macchie solari sono fanno parte di quei problemi cutanei definiti “discromie”, ovvero problemi inerenti una colorazione irregolare della pelle e si presentano solitamente a seguito di una lunga esposizione ai raggi UV.

Le zone più colpite sono solitamente quelle della zona superiore del corpo, decolléte e viso, anche se possono comparire in qualsiasi parte del corpo.

La prima forma di cura è la prevenzione

La formazione di queste macchie può essere veicolata oltre che ha una scorretta esposizione al sole, anche da fattori individuali legati a squilibri ormonali, patologie dell’epidermide già presenti, irritazioni o uso di prodotti come i profumi.

Qualsiasi sia la causa che potrebbe favorirne la comparsa, se porremo la giusta attenzione nel proteggere la nostra cute, potremo prevenirne la comparsa, evitando poi di dover trovare soluzioni per liberarcene.

Dobbiamo quindi procedere con cura alla scelta di una crema protettiva che ci tuteli dai raggi ultravioletti, con filtri piuttosto alti, possibilmente con fattore non inferiore a 50.

Possiamo poi indossare degli occhiali da sole piuttosto grandi in modo che proteggano tutta la zona occhi, ed è anche importante limitare l’esposizione al sole a periodi non troppo lunghi, evitando le ore più calde della giornata.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons