Loading...

Ghosting: quando l’altro scompare (Prima Parte)

Probabilmente vi sarà capitato di ascoltare il racconto di un amico, un conoscente, o di qualche estraneo che di punto in bianco, senza motivo, veniva abbandonato dalla persona con cui si frequentava o sentiva.

Magari sarà successo proprio a voi di perdere le tracce di una persona con cui avevate instaurato una corrispondenza o una relazione senza ricevere dall’altro alcuna spiegazione a riguardo, soprattutto se conosciuta tramite social e/o app di incontri.

Questo fenomeno, molto più diffuso di quanto sembri, prende il nome di ghosting, dal termine inglese “ghost” che significa fantasma. Questo perché la persona che scompare, il ghoster, si volatilizza nel nulla, trasformandosi in un vero e proprio fantasma.

I segnali del ghosting

Riconoscere di essere stati ghostati, ossia di essere vittime di tale fenomeno, non è sempre facile. Cerchiamo di vedere insieme quali sono i segnali più facilmente riconducibili al ghosting.

  • Improvvisa assenza: la persona in questione scompare da un momento all’altro. Non risponde a messaggi o telefonate, è assente dai social, non si fa trovare in casa. Entrare in contatto con lui/lei diviene impossibile;
  • Blocco: il ghoster potrebbe bloccare il numero dell’altro, attivare la deviazione di chiamata o eliminarlo dai social;
  • Nessuna motivazione: il silenzio del ghoster non è giustificabile in alcun modo, ad esempio da un litigio, da un’emergenza, o dall’essere temporaneamente non reperibile. Chi subisce il silenzio non ha idea di cosa possa essere successo.

Le cause del ghosting

Psicologi ed altri specialisti del settore si chiedono quali siano le motivazioni che spingono un soggetto a scomparire nel nulla senza dare alcuna spiegazione.

Sembra che in molti casi dietro al ghoster si nasconda un individuo dalla personalità narcisistica, ossia una persona incentrata su di sé che vede l’altro unicamente come un mezzo per soddisfare il proprio bisogno di attenzioni, conferme, accettazione e interesse.

In altri casi il ghosting potrebbe essere la conseguenza di problematiche affettive e relazionali. Non sentendosi capace di portare avanti una relazione, o sopraffatto dalle emozioni provate, il ghoster preferisce tagliare di netto la relazione anziché portarla avanti. Tuttavia, non essendo in grado di sostenere il confronto con l’altro, scompare senza dare diritto di replica.

Questo è tutto per ora, non perderti la seconda parte del nostro articolo. Alla prossima!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons